Testata Portale
Ti trovi in: Home :: News
Capitale sociale
Corsi di vita
Famiglia
Livelli di vita
Mercato del lavoro
MobilitÓ sociale
Politica
PovertÓ, reddito e ricchezza
Religione
Salute
Scuola
Servizi sociali
Spazio
Valori
Teorie e metodologie
sulle disuguaglianze
News
ARTICOLI OTTOBRE 2016

Gli stipendi dei lavoratori iper-qualificati?
Crollati in Italia negli ultimi 15 anni
Il rapporto sulle paghe dei lavoratori ad alta specializzazione. Solo nel nostro Paese e in Spagna è avvenuto questo fenomeno. Uno studio della Bocconi rileva come i disoccupati di lungo corso in Italia sono proprio i più giovani.
di Fabio Favelli su Corriere della sera del 28 ottobre 2016

Gli anni Novanta? Si studiava di più
Uno studio dell’Ocse confronta il grado di preparazione degli attuali diciottenni e di quelli che la maggiore età l’hanno raggiunta negli anni Novanta. Il risultato? Sorprendente: i neo diplomati sono meno preparati degli attuali 40enni e 50enni.
di Gianna Fregonara su Corriere della sera del 26 ottobre 2016

Il sociale dopo i servizi
I “servizi” sono ancora il dispositivo migliore per aiutare le fragilità? Se ci guardiamo intorno, se guardiamo ai servizi più strutturati, troviamo una realtà che fatica a tenere il passo con il cambiamento.
di Sergio Pasquinelli
su Scambi di prospettive del 26 ottobre 2016

In Italia una aspettativa di vita più alta ma maggiore povertà
Uno studio ha calcolato i costi di una vita più lunga. Per concludere che i soli rimedi al declino sono l’aumento dell’età della pensione e tassi d’immigrazione positivi.
di Nico Pitrelli su Pagina99 del 26 ottobre 2016

Il difficile cammino delle donne nelle istituzioni
A settant’anni dal voto alle donne, un bilancio del cammino tortuoso e complesso che le donne hanno fatto nelle istituzioni.
di Fausta Guarriello su ingenere.it del 26 ottobre 2016

Perchè una laurea aumenta la speranza di vita
Oggi i fattori socioeconomici, in Europa e negli Stati Uniti, rappresentano il terzo fattore di rischio di mortalità, dopo fumo e vita sedentaria.
di Roberta Villa 
su Pagina99 del 24 ottobre 2016

Povertà, l’Italia balza al quarto posto per rischio esclusione sociale.
Ma in Europa la tendenza è in lieve ribasso
Nel 2015 circa 119 milioni di europei, pari al 23,7% della popolazione, si trovava a rischio povertà o esclusione sociale. Dopo tre aumenti consecutivi tra il 2009 e il 2012, anno al termine del quale questa fascia di popolazione costituiva il 25% degli europei, la proporzione di persone a rischio povertà o esclusione sociale ha continuato a calare per tornare ai livelli del 2008.
di Antonio Pollo Salimbeni
su Il Sole24ore del 17 ottobre 2016

Lotta alla povertà: cure, cibo e scuola per dare futuro a ogni bambino
In Italia 1 bambino su 10 non può permettersi abiti nuovi, 1 su 16 non possiede dei giochi, 1 su 13 non ha libri extrascolastici. Nel mondo in 400 milioni sotto i 13 anni vivono in povertà estrema. Save the children lancia la campagna "Fino all’ultimo bambino"
su Redattore Sociale del 17 ottobre 2016

Povertà. Caritas: cambia il "modello italiano", ora cresce anche al Nord
Nel Mezzogiorno i numeri restano drammatici, ma l’indigenza cresce in tutta Italia. La denuncia nel Rapporto 2016 su povertà ed esclusione sociale in Italia “Vasi comunicanti”, di Caritas Italiana. Sempre più giovani, famiglie, disoccupati e operai finiscono sotto la soglia della povertà assoluta
s
u Redattore Sociale del 17 ottobre 2016

Povertà e disuguaglianze in un recente Rapporto della Banca Mondiale
La Banca Mondiale (BM) ha da poco avviato la pubblicazione di un report annuale dal titolo “Poverty and Shared Prosperity” con lo scopo di monitorare il progresso compiuto dai vari paesi nel raggiungimento degli obiettivi in materia di povertà globale e prosperità diffusa che la stessa BM si era data nel 2013.
di Marco Valerio Del Buono e Stefano Filauro
su EticaEconomia del 16 ottobre 2016 

Spreco alimentare, ogni famiglia "butta" in media 30 euro al mese
Vale oltre 15 miliardi lo spreco alimentare annuo in Italia. Nelle mense scolastiche si stima che vada buttato tra il 20 e il 50% di cibo a seconda del menù. Segrè (Last Minute Market): "quello domestico, vera voragine degli sprechi alimentari".
su Redattore Sociale del 15 ottobre 2016

I millenials e la casa, da bene rifugio a servizio e luogo di lavoro
Per i trentenni di oggi «l’abitazione è per forza di cose anzitutto un servizio, uno strumento, che certamente può essere personalizzato e migliorato, magari anche un luogo di lavoro, ma non crea appartenenza». Una visione ben diversa dalle generazioni che hanno considerato la casa come il luogo della coppia e della crescita dei figli, cioè fattore di identità e di appartenenza.
di Andrea Ducci
su Corriere della sera del 12 ottobre 2016

Il diritto di essere come noi
Si sentono come dei fantasmi nel paese in cui sono nati e cresciuti, di cui parlano la lingua e le usanze. Sono i ragazzi e i giovani impropriamente definiti della seconda generazione di migranti.
di Chiara Saraceno
su La Repubblica del 12 ottobre 2016

Quei bambini vittime della violenza sulle donne
L’indagine dell’Istat sulla violenza contro le donne permette di capire la vastità e le caratteristiche del fenomeno. Nonostante la maggiore consapevolezza, resta molto da fare. A subirne le conseguenze sono anche i bambini ed è urgente una politica seria per tutelare gli orfani di femminicidio.
di Linda Laura Sabbadini
su Lavoce.info del 7 ottobre 2016

Lotta alla povertà: serve un Piano coerente
Siamo a un passaggio cruciale delle politiche contro la povertà in Italia. Se il Piano nazionale non sarà formulato in modo da evitare la continua frammentazione categoriale, il reddito di inclusione diventerà l’ennesima tessera di un assemblaggio casuale di trasferimenti di reddito, inefficiente e iniquo.
di Chiara Saraceno
su Lavoce.info del 7 ottobre 2016
Pil, Italia a due facce: Emilia Romagna sopra l’1%, Calabria in coda
Il Mezzogiorno cresce la metà del Nord ma anche al Sud ci sono punte di eccellenza, in Puglia e Campania. E nei distretti industriali si concentra la produttività.
di Ettore Livini e Luca Pagni
su Repubblica del 6 ottobre 2016
La difficoltà di essere giovani in Italia, l’80% vive coi genitori, su i Neet
Essere giovani in Italia è più difficile che altrove. Per averne la riprova basta scorrere «Uno sguardo sulla società 2016», lo studio annuale dell’Ocse che analizza il benessere sociale e i suoi trend nei 34 Paesi industrializzati.
di Fausta Chiesa
su Corriere della sera del 5 ottobre 2016
EVENTI


Irvapp - Fondazione Bruno Kessler
Pietro Biroli
Evaluating the impact of high quality infant-toddler centers and preschools in northern Italy

Trento, 10 novembre 2016

Festival della Migrazione 2016
Diritto al viaggio: noi e loro
Modena, 25-26-27 novembre 2016

Siaa - Società Italiana di Antropologia Applicata
Politiche, diritti e immagini sociali: sfide e proposte dell’antropologia pubblica
Trento, 19-21 dicembre 2016

Irvapp - Winter School 2017
Fundamentals and Methods for Impact Evaluation of Public Policies
Venezia, 13-18 febbraio, 2017
IN LIBRERIA


Emmanuele Pavolini
Welfare aziendale e conciliazione
Proposte e esperienze dal mondo cooperativo
Ed. Il Mulino, 2016

Chiara Saraceno
Mamme e papà
Gli esami non finiscono mai
Ed. Il Mulino, 2016
- Versione Stampabile - torna indietro »
Newsletter luglio 2017
segnalazioni della redazione...
Newsletter giugno 2017
segnalazioni della redazione...
Newsletter maggio 2017
segnalazioni della redazione...
Newsletter aprile 2017
segnalazioni della redazione...

:: RICERCA AVANZATA
OSSERVATORIO
DISUGUAGLIANZE SOCIALI
»
Newsletter
Iscriviti alla Newsletter »
Progetto realizzato dalla Fondazione Gorrieri con il contributo della Cassa di Risparmio di Modena
Visita il portale Visita il Portale
  •  Il gruppo di lavoro   •  Guida all'utilizzo   •  Contatti   •  La rete   •  Privacy e note   •  Mappa del sito   •  Cerca nel sito