Testata Portale
Ti trovi in: Home :: News
Capitale sociale
Corsi di vita
Famiglia
Livelli di vita
Mercato del lavoro
MobilitÓ sociale
Politica
PovertÓ, reddito e ricchezza
Religione
Salute
Scuola
Servizi sociali
Spazio
Valori
Teorie e metodologie
sulle disuguaglianze
News

ARTICOLI GENNAIO 2017

Un italiano su 10 guadagna sotto il minimo, salari reali più alti al Sud: 9,8 euro l’ora contro i 9 del Nord
Lo studio confronta i minimi contrattuali nei diversi settori oltre che Regione per Regione. Se si tiene conto del costo della vita, i minimi contrattuali al Sud sono più alti. Ma nel Mezzogiorno i minimi sono riconosciuti a una quota inferiore di lavoratori.
di Rita Querzé su Corriere della Sera del 31 gennaio 2017

La disoccupazione giovanile tocca il 40%. Più occupati del 2015
I dati Istat. A dicembre tasso di disoccupazione stabile al 12% e 242 mila occupati in più su base annua. La crescita tendenziale è attribuibile ai lavoratori dipendenti e coinvolge sia le donne sia gli uomini, concentrandosi tra gli ultracinquantenni (+410 mila)
su Redattore Sociale del 31 gennaio 2017

Non tutti i vinti sono uguali
Vista l’ampia mappa delle disuguaglianze, la retorica sui «vinti» deve lasciar spazio a una ricognizione puntuale per individuare policy su misura
di Dario di Vico su Secondo Welfare del 29 gennaio 2017

Lavorare non basta: ora gli occupati sono a rischio povertà
I working poors sono più numerosi in Germania che in Italia, ma il trend per il nostro Paese è negativo. Si affaccia una realtà inquietante: avere un impiego non consiste una garanzia per salvarsi dall’indigenza
di Gianni Balduzzi su Linkiesta del 27 gennaio 2017

Se a crescere è solo la disuguaglianza
Disuguaglianza e povertà sono un ostacolo allo sviluppo umano e alla crescita economica. Lo afferma l’Ocse, che sostiene la necessità di contrastarle con politiche che favoriscano socializzazione, scolarizzazione, inserimento lavorativo e tutela della salute. Un approccio mai applicato in Italia.
di Emanuele Ranci Ortigosa
su Lavoce.info del 20 gennaio 2017

Redditi: in Italia regna la disuguaglianza, e non è colpa delle politiche liberiste
Con la crisi il Paese ha visto crescere in modo esponenziale le differenze di reddito al suo interno. Ma non è colpa delle sbandierate politiche liberiste, bensì della perdita di posti di lavoro, che colpisce in modo evidente il Sud
di Gianni Balduzzi
su Linkiesta del 19 gennaio 2017 

La disuguaglianza in Italia: le tendenze nascoste dagli indici sintetici
Vito Peragine esamina l’evoluzione della disuguaglianza personale e territoriale in Italia negli ultimi 25 anni utilizzando non gli usuali indici sintetici della disuguaglianza ma le curve di incidenza della crescita che permettono di guardare all’intera distribuzione e all’impatto delle variazioni del reddito sui diversi gruppi sociali.
di Vito Peragine Di Vico
su Eticaeconomia del 16 gennaio 2017

Otto miliardari possiedono la stessa ricchezza di 3,6 miliardi di persone
Un nuovo rapporto di Oxfam, diffuso alla vigilia del Forum economico di Davos, analizza quanto la forbice tra ricchi e poveri si stia estremizzando. “È osceno che così tanta ricchezza sia nelle mani di una manciata di uomini, che gli squilibri nella distribuzione dei redditi siano tanto pronunciati in un mondo in cui 1 persona su 10 sopravvive con meno di 2 dollari al giorno”
 s
u Reddatore Sociale  del 16 gennaio 2017

Atkinson, più uguali in quindici mosse
Il grande economista appena scomparso aveva dedicato la vita agli studi sulla disuguaglianza e la povertà. Nel suo ultimo saggio riassume in 15 punti le misure da adottare per arrivare ad una società pù giusta
di Attilio Pasetto su Eguaglianza&Libertà del 14 gennaio 2017

Senza immigrati troppo vecchi per crescere
Italia e Giappone sono i paesi con più anziani e non compensano abbastanza con immigrati, da noi l’8,3% contro oltre il 13 di Usa, Canada, Germania, G.Bretagna, Francia, Spagna. Questo influisce sulla crescita che resta bassissima e sull’alto debito pubblico
di Nicola Cacace su Eguaglianza&Libertà del 14 gennaio 2017

I prezzi calano ma la povertà cresce: in Italia qualcosa non torna
Non è normale che in un periodo di deflazione cresca sensibilmente il numero di quanti non possono garantirsi uno standard di vita accettabile. Questo accade solo in Italia, che invece di chiedere indietro i soldi ai pensionati dovrebbe immaginare misure adeguate di sostegno al reddito.
di Alessandro Volpi
su Altraeconomia del 10 gennaio 2017

Giovani disoccupati, ecco perché siamo i peggiori: «Tra scuola e lavoro è il disastro»
A novembre la disoccupazione giovanile è cresciuta al 39,4%. Crescono gli occupati solo tra gli over 50, i più giovani restano a guardare un mercato del lavoro immobile. E chi un lavoro ce l’ha, non riesce a cambiare.
di Lidia Baratta
su Linkiesta  del 10 gennaio 2017

Giustizia sociale in Europa: i giovani pagano il conto della crisi economica
Il rapporto annuale dell’istituto Bertelsmann Stiftung sulla giustizia sociale in Europa dipinge una situazione di grave iniquità per i più giovani
di Elisabetta Ciminel su Secondo Welfare del 10 gennaio 2017

Lavoro, il ritorno degli over 50. Non sono più il «segmento debole»
Gli occupati con 50 anni e più sono cresciuti di 453 mila unità ovvero del 6% da novembre 2015 allo stesso mese del 2016. Le scelte aziendali e l’effetto della riforma Fornero
di Dario Di Vico
su Corriere della sera del 9 gennaio 2017

Modello Finlandia: volete il reddito di cittadinanza? Scordatevi il welfare
Nel Paese scandinavo parte la sperimentazione per un reddito di base da 560 euro per i disoccupati. Andrà a sostituire i sussidi di disoccupazione. Ed è un segnale: il lavoro diventa sempre più marginale nelle società che affrontano l’automazione
di Fabrizio Patti
su Linkiesta del 5 gennaio 2017

Addio a Tony Atkinson padre di tutti gli studi sulla disuguaglianza
Un ricordo del grande economista scomparso. Dedicò la vita alla ricerca di ricette contro l’ingiustizia e ispirò le teorie di Piketty
di Chiara Saraceno
su La repubblica del 3 gennaio 2017

I giovani nuovi poveri e il Sud che perde terreno
I giovani rappresentano il segmento più colpito dalla crisi dal punto di vista lavorativo. Non c’è da meravigliarsi che i giovani, insieme ai minori, siano i più poveri nel Paese.
di Linda Laura Sabbadini 
su LaStampa del 2 gennaio 2017

EVENTI


Fondazione Ermanno Gorrieri
Ricordando Tony Atkinson - Cosa fare contro la disuguaglianza, oggi
Modena, 14 febbraio 2017 - ore 18.00


Fondazione Bruno Kessler-Seminario Irvapp
The redistributive effects of tax-benefit systems revisited: improving policy analysis through the incorporation of wealth data
Trento, 23 febbraio 2017- ore 17.00

X Conferenza Espanet
Il Welfare e i perdenti della globalizzazione: le politiche sociali di fronte a nuove e vecchie disuguaglianze
Forlì, 21-23 settembre 2017 

Istituto Cattaneo
Trends in inequality: social, economic and political issues
Bologna, 2-4 novembre  2017

IN LIBRERIA


M. Franzini e M. Pianta
Disuguaglianze. Quante sono, come combatterle
Ed. Laterza, 2016

S. Biasco
Regole, Stato e uguaglianza
Ed. LUISS University Press, 2016

- Versione Stampabile - torna indietro »
Newsletter agosto 2017
segnalazioni della redazione...
Newsletter luglio 2017
segnalazioni della redazione...
Newsletter giugno 2017
segnalazioni della redazione...
Newsletter maggio 2017
segnalazioni della redazione...

:: RICERCA AVANZATA
OSSERVATORIO
DISUGUAGLIANZE SOCIALI
»
Newsletter
Iscriviti alla Newsletter »
Progetto realizzato dalla Fondazione Gorrieri con il contributo della Cassa di Risparmio di Modena
Visita il portale Visita il Portale
  •  Il gruppo di lavoro   •  Guida all'utilizzo   •  Contatti   •  La rete   •  Privacy e note   •  Mappa del sito   •  Cerca nel sito